Contemporaneamente

La stagione 2019_20

Contemporaneamente,
mente contemporanea,
in contemporanea.

La stagione 2019-2020, nonostante l’inatteso che ha colpito tutti noi, si chiude - o meglio si riapre - con un nuovo spettacolo dal vivo, ancora di più connesso a queste tre parole guida. 

Siamo chiusi nelle nostre case, le sale sono chiuse, ci viene imposto il distanziamento sociale, ma il teatro non può fermarsi, e soprattutto non può rinunciare alla più importante delle sue caratteristiche: l’essere agito di fronte a un pubblico, per il pubblico, contemporaneamente, non in differita. Il teatro lo fa la relazione tra l’attore e lo spettatore, senza uno di questi due elementi, non c’è teatro (tutt’al più documentazione di un evento).

E allora abbiamo deciso di chiudere la stagione riaprendo, con uno spettacolo nel quale la dimensione intima della relazione tra platea e palcoscenico è portata all’estremo, solidamente ancorati a un paradosso: se dobbiamo restare lontani, staremo più vicini.

Il teatro ti chiama: THEATRE ON A LINE 


Realizzazione sito web a cura di Kar-tr design © 2020

Top